->

Rete e supporto

Rete e supporto

The Front Line COVID-19 Critical Care Alliance si è formato inizialmente in condizioni di “emergenza” dei primi COVID-19 pandemia in risposta a molteplici segnalazioni iniziali di pazienti COVID con un bisogno inspiegabilmente elevato di ventilazione meccanica prolungata e un'eccessiva mortalità associata alle raccomandazioni prevalenti di "sola terapia di supporto" diffuse dalla maggior parte delle organizzazioni sanitarie nazionali e internazionali. Come gruppo di leader altamente pubblicati in terapia intensiva con esperienza in terapie dirette a infezioni gravi, in particolare la terapia "HAT" sviluppata per la prima volta dal Dr. Paul Marik per il trattamento della sepsi batterica e insieme agli alti tassi di sopravvivenza dei pazienti pubblicati dai nostri centri, siamo stati contattati da colleghi altrettanto preoccupati e motivati ​​di altre specialità.

Il dottor Keith Berkowitz, specialista in medicina interna di New York City, il dottor Howard Kornfeld di San Francisco, che è certificato in medicina d'urgenza, e il pneumologo Dr. Fred Wagshul in Ohio hanno cercato il dottor Marik nella speranza di sviluppare un trattamento altrettanto efficace strategia per COVID-19. Il dottor Marik convocò rapidamente gli altri membri e abbiamo riesaminato in modo collaborativo e intensivo i rapporti clinici, radiografici e patologici emergenti di COVID-19 malattia e ha tenuto numerose discussioni con molti esperti di terapia intensiva clinica di prima linea provenienti dalle aree di focolaio iniziale in Cina, Italia e New York. Sulla base delle prime impressioni condivise di "cosa funzionava e cosa non funzionava" da questi colleghi, insieme alle pubblicazioni in aumento e alle nostre esperienze cliniche personali in rapida accumulazione e indagini sulla fisiopatologia del COVID-19 pazienti, abbiamo formulato il MATH+  protocollo di trattamento a marzo 2020.