->

Chi siamo

I medici della FLCCC

Soci fondatori / MATH+ e I-MASK+ sviluppatori

Paul E. Marik

Paul E. Marik, MD, FCCM, FCCP

  • Professore di Medicina dotato
  • Capo, Div. di medicina polmonare e di terapia intensiva
  • Scuola medica della Virginia orientale Norfolk, Virginia
  • Curriculum Vitae - Dr. Paul E. Marik
f_ksnq6s014a

Flávio A. Cadegiani, MD, MSc, Ph.D.

  • Endocrinologo e Visiting Professor, Facoltà di Floriano (FAESF), Brasile
  • Fondatore, Presidente e Direttore Sanitario – Istituto Corpometria, Brasile
  • Consulente ad hoc per l'Agenzia brasiliana di regolamentazione della salute (Anvisa)
  • Consulente per Nat'l. Commissione per l'incorporazione di nuove tecnologie, dispositivi e farmaci, Sistema sanitario brasiliano (SUS)
  • Curriculum Vitae – Flávio A. Cadegiani 
Giuseppe Varon

Joseph Varon, MD, FCCP, FCCM

Immagine segnaposto Jose Iglesias

Jose Iglesias, DO

  • Assoc. Prof., Hackensack Meridian School of Medicine a Seton Hall
  • Dipartimento di Nefrologia e terapia intensiva / Centro medico comunitario
  • Dipartimento di Nefrologia, Jersey Shore University Medical Center
  • Nettuno, New Jersey
  • Curriculum Vitae - Dr. Jose Iglesias

Membri fondatori

Fred Wagshul

Fred Wagshul, MD

Consulenti clinici

Scott Mitchell

Scott Mitchell, MBChB

  • Specialista associato
  • Dipartimento di Emergenza
  • Ospedale Princess Elizabeth
  • Stati di Guernsey
Eivind H. Vinjevoll

Eivind H. Vinjevoll, MD

  • Anestesista consulente senior
  • Terapia intensiva, medicina d'urgenza, anestesia
  • Volda, Norvegia

Contributi FLCCC al campo della medicina

Pierre Kory

Pierre Kory è l'ex capo del servizio di terapia intensiva e direttore medico del Trauma and Life Support Center presso l'Università del Wisconsin. È considerato uno dei pionieri mondiali nell'uso degli ultrasuoni da parte dei medici nella diagnosi e nel trattamento di pazienti critici. Ha contribuito allo sviluppo e alla conduzione dei primi corsi nazionali di ecografia in terapia intensiva negli Stati Uniti e per diversi anni ha ricoperto il ruolo di direttore di questi corsi presso l'American College of Chest Physicians. È anche redattore senior del libro di testo più popolare nel campo intitolato "Point of Care Ultrasound", ora nel suo 2nd edizione e che è stata tradotta in 7 lingue in tutto il mondo. Ha condotto oltre 100 corsi a livello nazionale e internazionale, insegnando ai medici questa abilità ormai standard nella sua specialità.

Dr. Kory è stato anche uno dei pionieri statunitensi nella ricerca, nello sviluppo e nell'insegnamento dell'esecuzione di ipotermia terapeutica per il trattamento di pazienti post-arresto cardiaco. Nel 2005, il suo ospedale è stato il primo di New York City a iniziare a curare regolarmente pazienti con ipotermia terapeutica. Ha poi lavorato come membro del gruppo di esperti per il Progetto Hypothermia di New York City, un progetto di collaborazione tra i Vigili del fuoco di New York ei servizi medici di emergenza. Questo progetto ha creato protocolli di raffreddamento all'interno di una rete di 44 ospedali regionali - insieme a un sistema di triage e trasporto che indirizzava i pazienti a centri di eccellenza nel trattamento dell'ipotermia - di cui il suo ospedale è stato uno dei primi.

Conosciuto come Master Educator, il Dr. Kory ha vinto numerosi premi per l'insegnamento dipartimentale e divisionale in ogni ospedale in cui ha lavorato. Ha tenuto centinaia di corsi e conferenze su invito nel corso della sua carriera.

In collaborazione con il Dr. Paul Marik, Il dottor Kory ha aperto la strada alla ricerca e al trattamento di pazienti con shock settico con alte dosi di acido ascorbico per via endovenosa. Il suo lavoro è stato il primo a identificare la relazione critica tra il momento di inizio della terapia e la sopravvivenza nei pazienti con shock settico, un aspetto della terapia che ha portato a comprendere tutti gli studi randomizzati controllati falliti che utilizzavano la terapia ritardata.

Dr. Kory ha condotto ICU in molteplici COVID-19 punti caldi durante la pandemia. Dopo aver guidato la sua vecchia terapia intensiva a New York City durante il loro aumento iniziale a maggio per 5 settimane consecutive, si è poi recato in altri COVID-19 hotspot per gestire le ICU COVID a Greenville, South Carolina e Milwaukee, WI durante i loro picchi. È coautore di 5 articoli influenti su COVID-19, con il maggiore impatto che è stato un documento che è stato il primo a supportare la diagnosi precoce COVID-19 malattia respiratoria come polmonite organizzativa, spiegando così la risposta critica della malattia ai corticosteroidi.

Paul Marik

Il dottor Marik ha una conoscenza e una formazione speciali in una serie diversificata di campi medici, con una formazione specifica in medicina interna, terapia intensiva, cure neurocritiche, farmacologia, anestesia, nutrizione e medicina tropicale e igiene. Il dottor Marik è attualmente professore di ruolo di medicina e capo della divisione di medicina polmonare e di terapia intensiva presso la scuola medica della Virginia orientale a Norfolk, Virginia. Il Dr. Marik ha scritto oltre 500 articoli di riviste peer-reviewed, 80 capitoli di libri e ha scritto quattro libri di terapia intensiva. È stato citato più di 43,000 volte in pubblicazioni peer-reviewed e ha un indice H di 77. Ha tenuto oltre 350 conferenze a conferenze internazionali e cattedre in visita. Ha ricevuto numerosi premi per l'insegnamento, tra cui il premio National Teacher of the Year dall'American College of Physicians nel 2017.

Lui è il 2nd il medico di terapia intensiva più pubblicato al mondo ed è un esperto di fama mondiale nella gestione della sepsi: i suoi contributi alla comprensione e alla gestione delle pratiche di cura emodinamica, fluida, nutrizionale e di supporto nella sepsi hanno trasformato la cura dei pazienti in tutto il mondo il mondo. Ha anche guidato la task force della Society of Critical Care Medicine sui corticosteroidi nella sepsi. È già coautore di 10 articoli su molti aspetti terapeutici di COVID-19.

Giuseppe Varon

Il dottor Varon ha contribuito alla letteratura medica con più di 830 articoli di riviste peer-reviewed, 10 libri di testo completi e 15 dozzine di capitoli di libri. Attualmente è redattore capo di Critical Care e Shock Recensioni attuali di medicina respiratoria. Il dottor Varon ha vinto molti premi prestigiosi ed è considerato uno dei migliori medici negli Stati Uniti. Il dottor Varon è anche noto per i suoi contributi innovativi alla Critical Care Medicine nel campo della rianimazione cardiopolmonare e dell'ipotermia terapeutica. Ha sviluppato e studiato la tecnologia per il raffreddamento selettivo del cervello. Con il Dr. Carlos Ayus, ha co-descritto l'iponatriemia associata alla sindrome da esercizio estremo nota anche come "sindrome di Varon-Ayus". Con il signor James Boston, ha co-descritto la sindrome da ansia del personale sanitario nota anche come "sindrome di Boston-Varon". Insieme al professor Luc Montagnier (vincitore del premio Nobel per la medicina nel 2008), il dottor Varon ha creato il Medical Prevention and Research Institute a Houston, in Texas, che conduce lavori su progetti di scienze di base. Il dottor Varon è apparso in numerosi programmi televisivi e radiofonici nazionali e internazionali mostrando le sue tecniche e la cura dei pazienti. Negli ultimi 11 mesi della pandemia COVID, il dottor Varon è diventato un leader mondiale per il suo lavoro su COVID19 e il suo co-sviluppo del MATH+ protocollo per la cura di questi pazienti. Per questo ha vinto numerosi premi, tra cui una proclamazione da parte del sindaco della città di Houston come “Dr. Joseph Varon Day ”.

Immagine segnaposto Jose Iglesias

Il dottor Iglesias è certificato dal consiglio di amministrazione in Medicina Interna, Nefrologia, Critical Care ed è uno specialista in Ipertensione dell'American Society of Hypertension. Attualmente è Professore Associato di Medicina presso l'Università di Medicina e Odontoiatria della NJ School of Osteopathic Medicine e Professore Associato di Medicina presso Hackensack Meridian School of Medicine. È il direttore medico del John J. DePalma Renal Institute of Central Jersey, uno dei più grandi centri di dialisi del New Jersey. I suoi interessi sono tutti gli aspetti della nefrologia clinica e di terapia intensiva, cura del paziente con trapianto renale, ipertensione, terapia intensiva e medicina dello shock settico. È coinvolto nella ricerca clinica attiva in molte aree di malattie critiche tra cui shock settico, insufficienza cardiaca congestizia e danno renale acuto. Il suo studio randomizzato controllato pubblicato sulla principale rivista medica Petto è stato il primo a dimostrare requisiti notevolmente ridotti per la terapia vasopressoria in pazienti con shock settico trattati con acido ascorbico per via endovenosa. Ha lavorato instancabilmente al capezzale delle unità di terapia intensiva di diversi ospedali nel New Jersey durante la pandemia. Le sue intuizioni cliniche e le sue competenze rapidamente accumulate hanno contribuito a sviluppare il MATH+ protocollo di trattamento ospedaliero per COVID-19.